Articles tagged with: Pubblicazioni

Intelligenza aritificiale, algoritmi e implicazioni sui diritti umani

Una analisi giuridica con una prospettiva internazionale

Intelligenza Artificiale, algoritmi e diritti.

L'Intelligenza Artificiale (IA) e le tecnologie correlate hanno iniziato a modellare spazi importanti dell'economia digitale ed ad i fluenzare aree essenzaili della società.

Il loro utilizzo nella nostra vita quotidiana è in aumento e copre molti campi di attività: dal semplice sistema per evitare un ingorgo stradale con l’uso di navigazione satellitare, all’identi cazione dei migliori candidati per una posizione lavorativa, al ranking degli studenti per l’ammissione al college, a quelli più complessi, come la gestione delle missioni spaziali, l’utilizzo in operazioni strategiche, la piani cazione di trattamenti farmacologici sino alla mappatura del genoma umano.

Lavoro agile e diritto alla disconnessione

L'unica combinazione possibile per considerare il lavoro smart

L'evoluzione delle tecnologie dell'informazioni e delal comunicazione ha determinato nel mondo del lavoro la trasformazione dei paradigmi organizzativi esisitenti, facendo emergere nuovi modelli di lavoro.

Con legge n. 81 del 22 maggio 2017, nota come disposizione sul lavoro agile o smart working, il legislatore ha introdotto una procedura di esecuzione del rapporto di lavoro subordinato caratterizzata da flessibilità, volontarietà, limitazione nella tempistica, migliore conciliazione privato/lavoro.

Intelligenza artificiale, chi controlla cosa?

di Isabella Corradini e Luciana Delfini

Se i profitti spingono sempre più il mercato dell’Intelligenza Artificiale, esaltandone i tanti pregi, non si dedica la stessa attenzione ai rischi inerenti la sfera dei diritti umani derivante dal loro impiego incontrollato.

L’inarrestabile sviluppo della tecnologia, in particolare dei sistemi di Intelligenza Artificiale, fa presagire scenari innovativi, ma pone questioni etiche e sociali di estrema rilevanza, considerato che sempre più nel prossimo futuro le persone si troveranno ad interagire con tali sistemi. Questo richiede necessariamente di ampliare le attività di ricerca su questi aspetti e intensificare il dibattito su problematiche che riguardano l’essere umano e il suo futuro. Se, infatti, i profitti spingono sempre più il mercato dell’Intelligenza Artificiale, esaltandone i tanti pregi, non si dedica la stessa attenzione ai rischi inerenti la sfera dei diritti umani derivante dal loro impiego incontrollato.